Ansia e preoccupazione

Oggi mi stanno assalendo tutte le preoccupazioni del mondo…

Abbiamo ancora una sola entrata, la mia, che non è affatto granché, il lavoro di Sara non ingrana (Barcellona rimane un mercato complicatissimo se ci sei nato, figuriamoci se ci sei arrivata fresca fresca da pochi anni): si propone, cerca in giro per il mondo posti in cui andare a fare una stagione, per imparare, crescere, ma ancora nulla di concreto e qui, se non conosci persone o non hai una maledetta “cartera clientes” solo porte in faccia.

Non abbiamo una casa, non ce la possiamo permettere, ancora condividiamo. Ci siamo iscritte alle liste per una casa sociale, ma le persone che ne fanno richiesta sono migliaia e le case davvero pochissime…

Sta mattina ho pensato “ma cosa avevo in mente???” e poi tanta, tanta paura…Sono un’incosciente?

Vorrei solo poter smettere di pensare, visto che non ho nessuno zio d’America che possa schiattare e sollevarmi dalle spalle questo fardello.

Vorrei soluzioni. Vorrei, vorrei, vorrei…

Annunci

Addio Chester

 

Non è la sua ultima intervista.
ma parla di un demone che avevamo in comune.

Ho pianto e sofferto molto da quando ho letto la notizia. Un colpo al cuore forte, squassante.
La sua musica, la sua voce mi hanno scrollato e accompagnato nei momenti più bui della mia esistenza, e in un certo senso lui ha contribuito a salvarmi e ancora oggi continua a farlo.

Ascolto le sue parole di questa intervista e le sento mie. Dette con la lucidità dei momenti buoni, quando non c’è troppo spazio per la mente.

La depressione E’ una malattia. Ed è infingarda.
La depressione rimane silente, ti guarda mentre ti schianti, si nasconde mentre tenti a passi incerti di risollevarti, per poi erompere e schiacciarti al suolo con ancora più potenza.
Io credo non si guarisca mai davvero dalla depressione.

Puoi far tacere il rumore e il caos interiore, anestetizzarti chimicamente.

O puoi continuare la lotta, usare quegli escamotage che i professionisti giusti ti hanno insegnato, e aggrapparti al bello che riesci a racimolare attorno.
Ma il mostro nero rimarrà per sempre in agguato, pronto a riemergere quando la stanchezza di questa lotta senza fine si farà sentire.

Mi hai aiutato, Chester. Hai fatto crescere in me rabbia e voglia di rivincita con la tua musica.
E io non ho potuto e non potrò mai restituirti il favore.

L’impatto sulle vite altrui va al di là della singola esistenza. Le grandi menti, i grandi artisti è così che guadagnano l’eternità, anche quando la malattia li strappa via da questa Terra.

#ripChester
Ti ricorderò con dell’inchiostro sotto pelle. E rimarrai con me finchè mi sarà dato esistere.

Chester