Oggi no.

Ho già pianto una decina di volte. Per i motivi più svariati.

– Invio CV in continuazione e nessuno che si degni neanche di mandarmi a cagare.

– I siti di annunci di lavoro mi restituiscono sempre meno offerte interessanti.

– Mia moglie vive in una situazione domestica atroce, con un padre che si preoccupa esponenzialmente di più di dare attenzione e soddisfare le necessità della sua nuova donna (a causa della quale ha praticamente obbligato la madre all’espatrio per raggiungere l’altro figlio) e di qualsiasi altra persona più o meno vicina , piuttosto che le sue…lasciandola a sè stessa, senza soldi, cibo, possibilità di muoversi da casa e quindi trovarsi un lavoro… -e io che vorrei prendere per le spalle quella sottospecie di uomo e gridargli in faccia tutto il disprezzo che provo-

– Io che non tollero più il silenzio…(ecco che parte l’undicesima volta…) mia madre sempre gentile, mio padre che mi coinvolge nelle sue gite nei boschi, io che tento in ogni modo di non essere troppo assente, di barcamenarmi tra il desiderio di passare del tempo con la persona che amo e le “regole non scritte” di questa casa visto che sono obbligata a viverci…ma nessuno parla…nessuno chiede…e Sara è ancora nel limbo degli ignorati…anche e soprattutto per colpa mia, perchè non posso permettermi di essere chiara senza finire per passare altri momenti da incubo…

– Non poter dormire assieme, (vedi “regole non scritte”)…e per questa ragione non riuscire a riposare mai davvero…mi sta sfinendo…e tutto perchè non posso assentarmi senza dare ragioni e le ragioni che darei nessuno qui le vuole sentire…e no, le menzogne per me sono fuori discussione.

Mi ritrovo a 33 anni con una moglie con cui non posso vivere, senza un lavoro, senza una casa, senza una possibilità di costruirmi non dico un futuro, ma neanche un presente, senza soldi, senza poter fare il lavoro dei miei sogni, anche io senza un mezzo (e quindi dipendente da quello di mia madre), con il desiderio crescente di un figlio e la convinzione che la possibilità che possa succedere sia sempre più remota…
Sempre con Sara o qui, chiusa in casa con la mente che mi distrugge pezzo per pezzo la psiche…

Ho scritto all’AGEDO per chiedere conforto…mi è stato risposto con un numero di telefono, che non chiamerò…sono troppo timida per farlo…mi limiterò a richiedere loro l’invio del DVD “Due volte genitori” per poterlo dare ai miei genitori nella speranza che possa essere loro di qualche aiuto, perchè sono convinta che  il loro confrontarsi solo con persone che hanno le loro stesse idee non li porti da nessuna parte…

Ogni mattina cerco di svegliarmi con più positività possibile e la mia piccola è di fondamentale aiuto (è una forza della natura…ha molte più ragioni di me per essere a pezzi ma non si lascia mai andare…è incredibile…), ma a volte…a volte sento che la mia forza mi abbandona.

Cerco sempre di sorridere, di razionalizzare, di guardare avanti con speranza e determinazione ma…oggi no.

(e dodici…)

cane-triste

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...