Il colloquio farlocco.

Vi avevo chiesto un consiglio perchè, nella mia testa permeata di positività stavo preparandomi ad ogni opzione…
Quello che è successo nella realtà non avrei mai potuto immaginarlo…

Avete mai contattato un’azienda in cui vi interessava lavorare proponendovi e inviando loro il vostro Curriculum Vitae? Sono sicura di sì.
Avete mai ricevuto una risposta dalla suddetta azienda in cui vi chiedono di presentarvi il tal giorno alla tal ora per un incontro? Mi auguro di sì.

E dopo 45 minuti di auto vi siete mai sentiti accogliere con un: “Ciao, non ti posso proprio offrire nulla, sai, la crisi…ma se vuoi venire qualche volta ugualmente…”seguito da una breve disquisizione sulle mie capacità e da lodi sperticate sulle mie esperienze passate, e finendo poi per essere ignorata per il resto del tempo tanto da obbligarmi a cercare un modo (neanche troppo discreto dato che, a quel punto, beh, chissenefrega!) per defilarmi sentendomi estremamente fuori posto? Spero di cuore di no.

SERIOUSLY??????!!!!!!??????
7997241

Talmente allibita da quanto accaduto non ho neanche avuto la prontezza di spirito per recriminare, almeno un tantino, per pretendere quantomeno il rimborso di tutta la benzina sprecata, dato che il tempo perso nessuno me lo poteva restituire…

Ho un sopracciglio alzato da allora. Non accenna a tornare al suo posto.

Annunci

2 pensieri su “Il colloquio farlocco.

  1. Hai tutta la mia solidarietà.
    Anni fa sono andata dall’altra parte della città (e la città in questione era Roma, inoltre mi muovevo con i mezzi. Traduzione: UN’ORA buona di viaggio+una ventina di minuti a piedi perdendomi in strade mai viste prima) per un colloquio con un’azienda che sembrava piuttosto seria e credibile.
    L’appuntamento era in un bar (credevo di aver sbagliato indirizzo, invece no, era proprio al bar), con un tizio che ha giocato al cellulare per tutta la durata del colloquio, cambiando discorso ogni qualvolta io provassi a chiedergli qualcosa riguardo il compenso e che, dopo tutto, mi ha costretta a pagargli il caffè perché – poverino – aveva solo una banconota da 50 euro con sè, vuoi mica fargliela cambiare?!
    Pazzesco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...